C’era una volta… la narrazione nel lavoro educativo
Articolo

C’era una volta… la narrazione nel lavoro educativo

“Le parole sono la nostra massima e inesauribile fonte di magia” insegnava il saggio Professor Silente al maghetto Harry Potter. Anche senza scuole di stregoneria, la nostra vita quotidiana è impregnata di narrazione e prende forma attraverso la narrazione. All’interno della relazione educativa la narrazione diventa anche dispositivo della progettazione pedagogica attraverso le storie che...

“Ti sparo!” I bambini e le armi giocattolo
Articolo

“Ti sparo!” I bambini e le armi giocattolo

Valerio, si presenta un giorno a scuola con una pistola. Giocattolo. La maestra gli dice che a scuola certi giochi non si usano e di non portarla più! Luigi, costruisce con i Lego un mitra. La maestra arabbiata si avvicina e gli dice: “Ma hai costruito un mitra?” Lui risponde: “Ma maestra non è un...

“Capricci”: strategie per l’uso!
Articolo

“Capricci”: strategie per l’uso!

Nel mio articolo “I capricci esistono?”ci siamo occupati di come interpretare e comprendere meglio i momenti in cui i bambini piccoli ci mettono in difficoltà e del perché sia più funzionale evitare di liquidarli come capricci, intesi come comportamenti bizzarri e incomprensibili. Ora è il momento di passare al concreto. Che fare, cosa dire quando...

Il potere della noia
Articolo

Il potere della noia

Il potere della noia Federico ha 9 anni e frequenta la classe quarta della scuola primaria. La sua vita assomiglia a quella di tanti bambini della sua età. 07.30: sveglia e colazione, guardando un po’ di tv o giocherellando con il tablet 07.55: tutti pronti ad uscire di casa, tra urla, corse, minacce e paura...

L’adultità oggi tra precocità e immaturità
Articolo

L’adultità oggi tra precocità e immaturità

 “Lo sguardo psicologico” odierno mette sotto i propri riflettori una caratteristica del processo maturativo delle persone che sembra avere elementi universali e planetari. Parlo della difficoltà a riconoscere la fase dell’adultità! Riconoscimento che si basa su due livelli complementari: l’autopercezione e la rappresentazione sociale.

6 trucchi per parlare ad un adolescente
Articolo

6 trucchi per parlare ad un adolescente

Avete mai provato a parlare di qualcosa per voi importante ad un adolescente? Com’è andata? Vi ha ascoltato?  Dopo 15 minuti aveva ancora idea di cosa gli avevate detto? Se avete provato, ma vi è sembrato di sbattere la testa contro un muro, siete nel posto giusto. Oggi vi svelerò i miei 6 trucchi per...

Cellulari, adolescenti e compiti: istruzioni per l’uso
Articolo

Cellulari, adolescenti e compiti: istruzioni per l’uso

Da quando esiste, lo smartphone è al centro di infiniti dibattiti, discussioni, ricerche e articoli, ancora di più quando si considera il rapporto tra cellulari e adolescenti. Quanto tempo passiamo al telefono? I giovani usano il cellulare in modo eccessivo? Chiunque abbia a che fare con bambini e ragazzi si è certamente posto interrogativi simili,...

Educatore domiciliare… cioè cosa fai??
Articolo

Educatore domiciliare… cioè cosa fai??

Ciao, sono Elisa, educatrice domiciliare da 5 anni. E da 5 anni quando dico che lavoro faccio mi sento chiedere “Cioè?” Ricordo la prima volta che l’ho spiegato alla mia famiglia. Eravamo a tavola e tra un maccherone e l’altro, mio fratello ha chiesto: “Ma così piccoli sono già agli arresti domiciliari?” Credo di esser...

I “capricci”… esistono?
Articolo

I “capricci”… esistono?

Il termine capricci è sicuramente un’espressione di uso comune da parte di molte famiglie e talvolta anche da parte dei professionisti. Ci interroghiamo in questo articolo sul significato che potrebbe avere invece il comportamento del bambino, sul riconoscimento dei bisogni espressi dai bimbi e su una più funzionale gestione per la crescita dei piccoli, cercando...

Gli albatri in volo: oggi nasce il nostro Blog
Articolo

Gli albatri in volo: oggi nasce il nostro Blog

Oggi, 18 gennaio 2019, nasce il blog di Albatros. Circa tre mesi fa un gruppo di balde giovani e meno giovani, la nostra redazione, si ritrova e (finalmente) decide di mettere in parola scritta (verba volant) i vissuti, gli arzigogolati pensieri, le epiche gesta del proprio lavoro e non solo. Il femminile riferito al gruppo...